Come pulire l'apparecchio acustico
Come pulire l'apparecchio acustico

Come pulire l'apparecchio acustico: consigli per l'igiene a casa
Una costante pulizia e una corretta manutenzione contribuiscono al funzionamento ottimale dell'apparecchio acustico nel tempo, migliorandone comfort, efficienza e durata.

L'audioprotesista Katia Catino illustra il modo corretto per prendersi cura quotidianamente della protesi acustica e quali attività vengono svolte in occasione dei controlli gratuiti eseguiti in tutti i centri Otoplus.

“Gli apparecchi acustici – spiega l'audioprotesista Otoplus – necessitano di una manutenzione e di una pulizia costanti, da effettuare quotidianamente a casa. Prima di applicare l'apparecchio acustico consigliamo di disinfettare l'auricolare, utilizzando un panno morbido e asciutto e un disinfettante generico, evitando l'alcol in quanto potrebbe danneggiare le componenti elettroniche della protesi. In alternativa si possono utilizzare le salviette umidificate disponibili in tutti i centri Otoplus, anch'esse con funzione disinfettante, battericida e fungicida.

Per proteggere il dispositivo dall'umidità che si crea con la sudorazione si ricorre alle capsule contenenti i sali disidratanti. Durante la notte l'apparecchio viene riposto all'interno di un bicchiere apposito chiuso da un coperchio, lasciando agire i sali mentre si riposa. Gli apparecchi acustici sono molto sensibili all'umidità e al calore ed è quindi importante mantenerli sempre asciutti. La durata della capsula è di circa un mese e mezzo; quando cambia colore, passando dall'arancione al bianco, è il momento di cambiarla”.

“Ci sono poi altre attività di manutenzione  – aggiunge Katia Catino – che richiedono una maggiore manualità e possono quindi essere svolte in autonomia oppure presso i nostri centri in sede di controllo. Tra queste la sostituzione del filtro per il cerume, da cambiare quando si riempie di impurità, e la pulizia del foro di ventilazione, fondamentale per garantire la circolazione dell'aria ed evitare il senso di occlusione. Mediante l'utilizzo di specifici fili di pulizia si possono rimuovere dai tubicini e dalla chioccola i residui di sporco più difficili da raggiungere e liberare il foro di ventilazione.

Durante i controlli periodici gratuiti nei centri Otoplus gli apparecchi vengono puliti in maniera approfondita mediante l'utilizzo della tecnologia D-Dry, un sistema innovativo che consente di eliminare eventuali impurità che potrebbero ostruire microfono e ricevitore e di asciugare l'umidità attraverso la luce UV-C. In occasione del controllo vengono inoltre puliti o cambiati i tubicini in gomma, sostituiti i filtri per il cerume, spazzolato il microfono e passato il filo, per garantire la massima igiene e performance del dispositivo”.